Better Call Saul: cosa insegna la serie tv agli avvocati di oggi

Cosa troverai in questo articolo?

La serie Better Call Saul offre agli avvocati una serie di insegnamenti davvero interessanti. Leggi il nostro articolo e scoprili tutti!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contenuti dell'articolo

Sono molte le serie tv che si occupano del mondo legale, ma Better Call Saul è sicuramente una delle più belle ed interessanti.

Non vogliamo chiaramente promuovere i metodi poco ortodossi utilizzati dal protagonista. Ma pensiamo che ci sono degli spunti utili anche per i professionisti di oggi.

Cerchiamo, dunque, di capire quali sono (secondo noi) gli “insegnamenti” di Better Call Saul che ogni avvocato può trarre guardando la serie.

La storia di Better Call Saul

Il protagonista di Better Call Saul è Jimmy McGill, avvocato penalista di origini irlandesi. Jimmy ha un fratello, Charles, un avvocato già affermato e famoso.

Dopo una serie di eventi, anche Jimmy decide di intraprendere la professione legale. Ma cambia nome: si farà conoscere infatti con lo pseudonimo di Saul Goodman.

La serie si concentra sul passato di Jimmy, raccontando eventi che precedono anche la storia di Breaking Bad, di cui Better Call Saul è uno spin off.

Jimmy viene presentato come una persona tutto sommato buona, che va daccordo con tutti. Tuttavia, per affermarsi nel mondo legale, finisce con assumere atteggiamenti sleali, scorretti e, soprattutto, contrari alla legge.

Saul Goodman si distingue dagli altri per l’inventiva e, in generale, la capacità di trovare sempre una soluzione per la risoluzione di problemi, di amici e clienti. Diventerà un uomo corrotto, che agisce solo ed esclusivamente per accumulare denaro.

Ma è davvero possibile prendere spunto da questo personaggio, ricavarne insomma qualcosa di buono?

Secondo noi si! Non solo perché la serie è davvero bella, ma anche perché, dopo un’attenta riflessione, emergono punti di vista perfetti anche per la situazione del settore legale di oggi.

Gli insegnamenti della serie

Prima di affermarsi come avvocato, Saul deve affrontare una serie di difficoltà, come ad esempio quella relativa alla presenza di due studi omonimi: il suo e quello del fratello, già affermato nel settore.

In generale, è un problema presente anche in Italia, dove spesso e volentieri gli avvocati tendono a denominare il proprio studio con il proprio cognome. Pratica normale, vero: ma che rende necessaria un’attività che distingua il proprio studio da quelli ominimi.

L’insegnamento che puoi trarre da questa situazione è semplice: non nominare il tuo studio con il solo cognome, se sai che ne esiste uno già in attività e più famoso del tuo.

Ma soprattutto, distinguiti dagli altri! In che modo? Te lo insegna Saul.

All’inizio della sua carriera, il protagonista è alla ricerca di un ambito giuridico in cui specializzarsi. Un settore che possa mettere in luce le sue qualità e, ovviamente, dargli la possibilità di guadagnare.

L’uomo si imbatte in vari incredibili personaggi (sarà successo anche a te all’inizio, no?), tra cui una signora benestante che gli dà una sorta di illuminazione.

La signora gli chiede infatti di gestire la sua successione ereditaria. E così, Saul trova la sua “nicchia di mercato”. Si specializza in diritto delle successioni.

Già qui ti abbiamo spiegato il motivo per cui devi avere un focus per sopravvivere come avvocato in Italia. Ma grazie a Saul, possiamo capire nel concreto come fare.

La geniale idea di Saul Goodman

Dopo aver trovato la sua specializzazione, il protagonista decide di analizzare il suo pubblico. Vuole infatti conoscerlo, capirne le abitudini e i luoghi in cui poterli intercettare.

Inizia così la sua ricerca e scopre che gli anziani adorano un personaggio della serie “Matlock“, l’avvocato Benjamin Leighton.

Inizia così a vestirsi come lui, definisce il tuo biglietto da visita (dove esplicita chiaramente il suo settore) e aiuta gli anziani a giocare al Bingo.

Definisce il suo claim, ovvero il suo messaggio promozionale, rendendolo chiaro e preciso.

“Hai bisogno di un testamento?
Chiama McGill!”

Così, Jimmy si fa conoscere dagli anziani e conquista la loro fiducia.

Geniale, vero?

Beh, questo è sicuramente uno degli insegnamenti più importanti della serie.

Avvocato, sappi che nulla ti impedisce di seguire questo insegnamento dell’avvocato Jimmy McGill, conosciuto anche come Saul Goodman!

La pubblicità nel settore legale

Ci sono altri spunti davvero interessanti nella serie. Tra questi, la riluttanza che Saul incontra nel settore quando decide di pubblicizzare il proprio studio in televisione.

Questo aspetto ricorda, per molti versi, la riluttanza che c’è ancora oggi nella pubblicità degli avvocati sul web.

La serie è ambientata nel 2002, dunque internet non era ancora così diffuso. Ma la difficoltà di accettare pubblicità in tv ha gli stessi presupposti di quella che c’è nei confronti del web marketing.

Alcuni professionisti non ricorrono ancora a questa soluzione per ricercare clienti, nonostante sia stata resa possibile dal codice deontologico forense.

L’ambiente legale è ancora incredibilmente riluttante in merito, nonostante siano più che riconosciuti i “benefici” di questa attività.

Nel 2020, non puoi sperare di sopravvivere ancora con il passaparola. Non trovi?

Qui ti abbiamo parlato dei limiti e delle possibilità che il codice deontologico prevede per le attività di marketing.

Ma se sei alla ricerca di consigli concreti, contattaci: qui in Futuria troverai esperti di legal marketing in grado di offrirti una consulenza unica e specifica per il tuo settore.

Iscriviti alla newsletter

Scopri altri articoli simili...

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

il tuo sito web professionale

hai un progetto da lanciare o da far decollare?

Credi nel potenziale del digitale ma non sai come sfruttarlo a pieno?