Ecommerce food: perché è una buona idea (anche dopo il COVID-19)

Ecommerce food perchè è una buona idea (anche dopo il COVID-19)

Cosa troverai in questo articolo?

Un ecommerce food è l'unica soluzione per ripartire con la tua attività di ristorazione e cominciare, da subito, a guadagnare. Dici addio alle app di delivery, alle percentuali e ai pagamenti in differita: è il momento di scegliere Ristovery!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contenuti dell'articolo

Ai tempi del COVID-19, hanno tutti scoperto (o riscoperto, dipende dai punti di vista) l’ecommerce e la comodità di fare acquisti online. 

Sembra questa una storia tutta italiana, diciamo così. Sappiamo bene che all’estero, la tendenza degli acquisti online è sempre stata superiore rispetto a quanto accadeva in Italia.

Negli ultimi mesi, soprattutto a causa del lockdown, molti italiani hanno profondamente cambiato le proprie abitudini di acquisto. In un certo senso, possiamo dire che è stata una scelta “costretta”. Ma la crescita degli ecommerce è, ormai, un dato di fatto. 

Questa “riscoperta” ha contribuito anche alla crescita del settore del food. In particolare, secondo una ricerca condotta dall’Osservatorio Consumi di Payback, gruppo American Express, il settore food & wine ha subito, nel periodo che va dal 9 marzo al 5 aprile, una crescita del 227%

Altrettanto imponente è il dato stabilito da Nielsen, un’azienda globale di analisi di dati: le vendite tramite ecommerce sono aumentate, dal 9 al 17 marzo, del 97,2%, in crescita di 15 punti percentuali rispetto alla settimana precedente. 

Insomma, anche in Italia abbiamo imparato ad acquistare online… Anche nell’ambito del food. Come sfruttare, dunque, questo trend? 

Ecommerce food: è il momento giusto?

Come avrai intuito, oggi vogliamo parlare con te, imprenditore della ristorazione. 

E vogliamo farti sapere che, a nostro avviso, è decisamente il momento giusto di investire nella vendita online di prodotti culinari. E non solo per i dati che abbiamo menzionato in precedenza. 

L’analisi di Futuria, in merito a questo trend, prende in considerazione più punti di vista: la situazione generale e, nello specifico, quella relativa ai ristoranti, indubbiamente uno dei settori più colpiti dalla crisi economica conseguente allo sviluppo del COVID-19.

Andiamo con ordine.

Sappiamo che è decisamente aumentata, tra gli italiani, l’abitudine all’acquisto online. E sappiamo che questo trend riguarda anche il settore del food. 

Sappiamo, inoltre, che la situazione dei ristoranti è estremamente delicata. Sarà difficile predisporre il locale secondo le nuove normative igienico – sanitarie, che costringeranno sicuramente ad una riduzione dei posti a sedere. E, di conseguenza, ad una riduzione dei clienti, del lavoro e del fatturato.

Dunque, perché non aprire un ecommerce food? Perché non dare la possibilità agli italiani di ordinare il cibo online e riceverlo a casa, senza file e senza problemi? 

Tu penserai: esiste già questa possibilità

Sì, è vero: ci sono moltissime app di delivery, che ospitano ristoranti come il tuo e danno agli utenti la possibilità di ordinare il cibo che desiderano. 

Ma lo sai, vero, quanto costa? Sicuramente si. E conoscerai anche la mole delle percentuali che tu ristoratore devi pagare a queste compagnie.

Rivolgersi a queste grandi aziende significa non solo pagare una sorta di “affitto virtuale”, ma anche non poter gestire liberamente la propria offerta.

Mettiamo che hai un ristorante che cambia menù molto spesso: se non hai mai provato a modificarlo o non sei su queste piattaforme, non sai che si tratta di un vero e proprio incubo. 

E, soprattutto, il pagamento degli ordini non arriva immediatamente.

Un aspetto altrettanto importante è il seguente: nel momento in cui ordiniamo un panino su una di queste app, i nostri dati rimangono all’applicazione. Gli utenti sono clienti dell’applicazione, non del tuo ristorante.

E questo è un aspetto fondamentale per chi gestisce un’attività: in questo modo non puoi intercettare quell’utente, inviargli magari promozioni ad hoc, conoscere i suoi gusti, tentare di trasformarlo in un cliente fidato.

La soluzione a tutte queste problematiche è una. L’abbiamo inventata noi e l’abbiamo chiamata Ristovery

Ristovery: l’ecommerce food (senza fee da pagare)

Ci teniamo a sottolinearlo subito: Ristovery è un progetto che esorta gli imprenditori come te ad investire nella creazione di un ecommerce privato e, di conseguenza, dire addio per sempre alle odiose percentuali da pagare sulle applicazioni di cui ti abbiamo raccontato prima.

Il progetto è semplice: è a tutti gli effetti un ecommerce che, tu ristoratore, puoi gestire in base alle tue necessità. E non in base a quelle altrui!

Il successo, caro imprenditore, è assicurato: gli italiani sono ormai educati al delivery, ne apprezzano l’efficienza e la velocità e, soprattutto, premiano chi, come te, cucina bene.

In più, avere un ecommerce assicura anche una maggiore presenza online del ristorante e, di conseguenza, una maggiore visibilità. Il risultato? Più clienti! 

Più clienti che ordinano da te, ma anche più clienti che decidono di venire fisicamente nel tuo ristorante.

Cerchiamo, adesso, di capire tutti i vantaggi concreti che Ristovery assicura a chi sceglierà di aderire al progetto. 

I Vantaggi di Ristovery

  • Dopo l’investimento iniziale, non dovrai pagare più nulla

Dici dunque addio alle noiose percentuali che devono essere pagate a quelle applicazioni di cui ti abbiamo parlato prima. L’ecommerce è solo tuo: è previsto ovviamente un investimento iniziale, ma che (te lo assicuriamo) ti rientrerà in breve tempo. Dopo quello, non dovrai più cacciar denaro!

  • Autonomia nella gestione di tutti gli aspetti

Dal menù alle consegne, il ristoratore potrà gestire in piena autonomia la tua attività di delivery. Decidi tu quali prodotti vendere e come organizzare le consegne. E puoi cambiare la tua offerta in qualsiasi momento, senza dover chiedere autorizzazioni.

  • Pagamenti immediati

Con Ristovery, ricevi direttamente i pagamenti da parte dei tuoi clienti, senza dover aspettare nessuno.

Le app di delivery, infatti, trattengono il denaro per un certo periodo di tempo. Per questo, affidandoti a loro, sarai costretto ad anticipare tutte le tue spese.

Con Ristovery, al contrario, riceverai immediatamente il pagamento relativo ad un ordine. Niente percentuali da pagare e niente attese.

  • Vantaggi nel breve e nel lungo periodo

Un ecommerce online rappresenta un ottimo investimento sia per il breve che per il lungo periodo. In un momento così difficile, nonostante le riaperture che (probabilmente) si verificheranno nei prossimi giorni, è logico che molti avranno paura di cenare fuori casa. 

Inoltre, tu stesso ristoratore devi affrontare molte sfide che non sono solo limitate ad alcune settimane: dovrai stravolgere il locale, limitare i posti a sedere e, purtroppo, fare a meno di qualche collaboratore. 

Avere un ecommerce ti consentirà di superare tali difficoltà, di “recuperare” eventuali perdite economiche e magari “riconvertire” i compiti dei tuoi collaboratori. 

E questo, ripetiamo, non solo nelle settimane a venire: innanzitutto perché è data (quasi) per certa una seconda ondata dell’epidemia in autunno (e quindi, probabilmente un secondo lockdown, ammesso che questo possa essere definitivamente eliminato). 

E poi perché le persone non smetteranno di acquistare online! Il trend è infatti destinato a crescere. 

  • Eviti code fuori al ristorante

La piena autonomia di un ecommerce riguarda anche questo aspetto. Puoi gestire tu le consegne e decidere di proporre anche il servizio d’asporto. In questo modo, l’utente saprà quando può venire al ristorante a ritirare il proprio cibo. 

Veloce e, soprattutto, sicuro! Eviterai file fuori al ristorante e potrai assicurare alla tua attività di continuare ad andare avanti seguendo tutte le nuove normative igienico – sanitarie, varate a seguito dell’emergenza. 

  • Gestisci TU i tuoi clienti

Un aspetto delle compagnie che si occupano di consegna di cibo è proprio questo: chi ordina è un loro cliente, non tuo. Di conseguenza, non potrai assicurarti che un cliente ritorni da te, che si tratti di ordini o di altro. 

In questo articolo, ti abbiamo spiegato come ottenere il massimo da un cliente aumentando il suo lifetime value. All’interno troverai anche il caso di un ristoratore come te! 

E, dopo averlo letto, capirai quanto è importante riuscire a trasformare un utente “normale” in un “cliente fedele”. 

E potrai farlo solo se il cliente è, in un certo senso, tuo e di nessun altro. Potrai monitorare le sue scelte, capire quali sono i suoi gusti, inviargli promozioni speciali… Fare in modo che ritorni da te ad ordinare. Trasformarlo in un tuo fan. 

In più, questo ti permette anche di fare un’altra cosa: indurre i tuoi clienti online a venire nel ristorante e, viceversa, convincere i tuoi clienti offline ad ordinare nel tuo ecommerce. 

Riesci a comprendere, adesso, quanto può esserti utile un ecommerce?

È vero, è richiesto un investimento. Ma si tratta di un costo ridicolo (scontato in occasione del lancio) rispetto alle eventuali ristrutturazioni che dovrai mettere in moto qualora volessi, ad esempio, ampliare il tuo locale per aumentarne la capienza. 

La scelta adesso, ristoratore, è solo tua. Puoi continuare ad affidarti e a pagare applicazioni per il delivery, oppure decidere finalmente di averne uno tutto tuo. Senza percentuali, senza costrizioni, gestibile in piena autonomia in base solo ed esclusivamente alle tue esigenze. 

Vuoi saperne di più? Hai domande relative al progetto? Contattaci! Puoi prenotare una call gratuita e senza impegno e potrai capire, finalmente, come Ristovery può aiutarti concretamente a uscire da questa crisi e aumentare i tuoi guadagni

Iscriviti alla newsletter

Scopri altri articoli simili...

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram